DELEGA DI FUNZIONI NELL'IMPRESA ALIMENTARE

L’avv. Daniele Pisanello ha pubblicato con EPC una guida alla delega di funzioni nell’impresa alimentare.

Nel settore della produzione e commercializzazione alimentare, la giurisprudenza della Corte di cassazione ritiene che l’adozione da parte del legale rappresentante o del gestore di una impresa di un modello organizzativo efficace in ordine ai controlli preliminari all’avvio del prodotto alimentare al consumo può esonerarlo da penale responsabilità ove vi sia stata una delega certa ed efficace di tale incombenza a un preposto specificamente incaricato al riguardo. La presenza o la mancanza di una delega valida può essere quindi decisiva per attribuire una condotta a titolo di colpa ai soggetti apicali.

L’E-book “La delega di funzioni nell’impresa alimentare. Profili pratici e applicativi”, mediante una accurata cernita delle più recenti sentenze in materia, mette in evidenza i requisiti di validità ed efficacia della delega come strumento giuridico per gestire il rischio di contestazioni e sanzioni, declinandoli specificamente nel settore alimentare.

L'opera si muove nel solco dell'approccio preventivo che caratterizza il lavoro dell'avv. Pisanello e dello studio Lex Alimentaria. La creazione di sinergie tra le procedure di autocontrollo igienico secondo l’HACCP, da un lato, e l’allocazione di responsabilità – mediante delega - su figure professionali, specifiche, competenti e capaci di gestire il processo produttivo delegato, costituisce il principale schermo difensivo di una impresa alimentare.